courses 2020

 

Seminario dottorale (20 ore con esame – 4 CFR)

 

Il prof. Alessandro Buccini terrà, a partire dal 3 giugno 2020, un corso per il dottorato dal titolo “Regularization of ill-posed linear inverse problems”. Le lezioni si terranno online, su una piattaforma che verrà comunicata in seguito, e includeranno alcune sessioni di laboratorio Matlab.
 
L’abstract del corso è disponibile a questo link.
 
 

 

 


Seminario dottorale (5 ore con esame – 1 CFR)

Il dott. Marco Ortu del DIEE, Università di Cagliari
terrà un corso breve dal titolo:

Leggi di potenza, con applicazioni nell’ingegneria del software

16 Gennaio 2020, ore 9:00 – 14:00 ( ​ Aula C – Dip. di Matematica e Informatica, via Ospedale 72)

Allegata la Locandina

 


Seminari di Matematica

Il calendario dei seminari di matematica di Gennaio 2020

viene allegato al seguente LINK

 


Di seguito il programma e i relativi abstractcs


Martedì 14 gennaio 2020 a partire dalle ore  16.00 presso  l’aula B (due seminari)

16.00-16.45
Relatore: Silvia Columbu

Titolo: On the use of Multilevel Latent Classes approach to measure University Quality and extensions to non-hierarchical structures.

Abstract: In questo seminario esporrò i risultati di un’analisi statistica che ha come obbiettivo la misurazione della qualità dell’Università Italiana  ramite la costruzione di opportuni indicatori costruiti con metodologie che tengono conto della complessita della struttura dei dati. In particolare considero un’analisi a classi latenti di tipo multilivello. Inoltre introdurrò l’estensione del modello per dati multilivello non-gerarchici.
16.50-17.50
Relatore: Cornelis Van der Mee
Titolo: La solitudine dei numeri primi.
Abstract: In questo seminario verranno discusse le proprietà asintotiche dei numeri primi. Ciò conduce alla stima x/ln(x) del numero dei numeri primi minori o uguali a x. La dimostrazione prosegue mediante la funzione zeta di Riemann. Si discuterà inoltre l’ipotesi di Riemann sulla posizione degli zeri della funzione zeta, un problema irrisolto dal 1859. Infine verrà dimostrato un Teorema di Dirichlet che ogni progressione aritmetica an+b, con a e b coprimi, contiene un numero infinito di primi.

——————————————————————–

Martedì 21 gennaio 2020 alle ore  16.50 presso  l’aula B

 

16.50-17.50
Relatore: Jaime Silva
Titolo: Hodge Theory: Classical, mixed and non-abelian
Abstract: In this talk, I will motivate my work on the mixed Hodge structures of character varieties by explaining their role in non-abelian Hodge theory. I will start by giving a quick overview on classical Hodge theory, and explain how non-abelian Hodge theory can be seen as a generalization of it. I will also try to explain the connections existing between the three moduli spaces involved: Betti, deRham and Doulbeaut. In the last part, I will focus on the Betti moduli space (also known as character varieties). In these spaces, the Hodge theory on their cohomology is no longer the classical one as built by Hodge, but rather mixed Hodge structures. This is a generalization due to Deligne, developed as one of the sideways to the fascinating mathematics that were developed to deal with the Weil conjectures.

————————————————————————–

Giovedi 30 gennaio 2020 a partire dalle ore  16.00 presso l’aula magna ex fisica (due seminari)

16.00-17.00

Relatore: Samuele Madau
Titolo: Cubologia: cubo e ipercubo di Rubik
Abstract: In che modo un cubo di Rubik e la matematica sono collegati? Immaginate di disassemblare un cubo di Rubik, pezzo per pezzo, e di rimontarlo in modo casuale. Sarà ancora possibile risolvere il cubo? A questa domanda risponde la legge di Cubologia, la quale fornisce le condizioni necessarie e sufficienti affinché un cubo di Rubik sia risolvibile.

17.00-18.00

Relatore: Sebastiano Tronto

Titolo: Il Cubo di Rubik e il mondo dello speedcubing

Abstract: Il cubo di Rubik, inventato nel 1974 da Erno Rubik, è ad oggi il giocattolo più venduto al mondo, e simbolo universale di rompicapo “irrisolvibile”. In realtà esistono svariati metodi risolutivi e perfino competizioni in cui gli “speedcuber” di tutto il mondo si sfidano in prove di velocità ed efficienza. In questo talk vi illustrerò alcuni dei più comuni metodi di risoluzione e vi parlerò del loro utilizzo nelle competizioni ufficiali.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar